Parrocchia Cristo Re - Diocesi Rossano Cariati


Vai ai contenuti

Menu principale:


Comunicato contro lo sfruttamento e la prostituzione minorile

L'arcivescovo > Messaggi e comunicati dell'arcivescovo > 2011

ARCIDIOCESI DI ROSSANO - CARIATI
UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI
COMUNICATO STAMPA n. 21/10.11
In riferimento ai gravi fatti di cronaca legati all’inchiesta “Flash Market 2”, che ha portato a mettere in luce un giro di sfruttamento e prostituzione minorile nel territorio di Corigliano, il Centro di Pastorale della Vita della diocesi di Rossano-Cariati sente il bisogno di ribadire l’impegno della chiesa locale in difesa della dignità della persona in tutte le sue fasi e dimensioni. Esprimendo apprezzamento e fiducia nell’operato della giustizia, siamo profondamente consapevoli della necessità di promuovere una cultura della vita che escluda ogni forma di mercificazione, sfruttamento o violenza dell’essere umano, in particolare delle categorie più deboli e indifese quali minori o indigenti.
Occorre forse, da parte di tutti, una seria riflessione su come si possa giungere ad offendere la sacralità della persona umana attraverso gravi violazioni dell’innocenza ma anche del valore della corporeità e sessualità, riducendo la persona stessa ad oggetto di scambio o di piacere.
La preoccupazione pastorale dell’arcivescovo Santo Marcianò in tale senso, si è più volte concretizzata attraverso iniziative quali la marcia antitratta del settembre scorso per la lotta alla prostituzione e la toccante testimonianza, durante la recente festa dei giovani, di don Fortunato Di Noto, sacerdote siciliano attivamente impegnato nella lotta contro la pedofilia.
Da tale preoccupazione, è nata anche la decisione di avviare in diocesi una pastorale della vita che, come l’arcivescovo stesso ha più volte sottolineato, “raccogliendo la sfida più grande dei nostri tempi sia in grado di affermare il valore non negoziabile della vita e della persona umana”, non solo attraverso la denuncia ma anche tramite un’opera educativa mirante a ricostruire la dignità dell’umano fin dalle sue radici.

Il Direttore Uff. C.S.
Antonio Capano


Torna ai contenuti | Torna al menu