Parrocchia Cristo Re - Diocesi Rossano Cariati


Vai ai contenuti

Menu principale:


L’ARCIVESCOVO ELETTO GIUSEPPE SATRIANO MANDA IL

L'arcivescovo > Messaggi e comunicati dell'arcivescovo > 2014

L’ARCIVESCOVO ELETTO GIUSEPPE SATRIANO MANDA IL

PRIMO MESSAGGIO AI FEDELI DI ROSSANO – CARIATI

“Vengo come pastore, ma anche come fratello, come pellegrino che lascia la sua terra, la sua vita,

per dimorare nel cuore di una comunità da cui tanto ho da imparare”. Lo ha scritto monsignor

Giuseppe Satriano nel messaggio di saluto che ha voluto inviare, subito dopo la sua nomina ad

arcivescovo, ai fedeli della diocesi di Rossano-Cariati. Per il neo eletto guidare con “amore fedele

ed eterno” la chiesa di Rossano- Cariati sarà una sfida “bella e ardua, che trova una luminosa

premessa nella millenaria storia cristiana della diocesi cosentina”, un incarico accettato con

spirito di gratitudine e obbedienza, ma anche con l’impegno a camminare insieme per realizzare

“relazioni profonde, accoglienti e generose”. Queste, ed altri bellissimi pensieri contenuti nella

sua prima missiva, redatta “con grande trepidazione”, rivelano i sentimenti con cui si accinge ad

iniziare il nuovo ministero, nella consapevolezza della responsabilità del compito affidatogli da

Papa Francesco. Nella stessa lettera, Satriano, che è originario di Brindisi e ha 55 anni, rivolge

un sincero ringraziamento a monsignor Santo Marcianò, suo predecessore, chiamato a Roma a

ricoprire l’incarico di Ordinario militare per l’Italia, a monsignor Salvatore Nunnari, presidente

della Conferenza Episcopale Calabra, a tutto il collegio episcopale e a monsignor Antonio De

Simone, che in questi otto mesi di sede vacante ha amministrato la diocesi. Fino al giorno della sua

nomina da parte del Santo Padre, accolta con gioia dalla comunità civile e religiosa riunitasi il 15

luglio scorso nella cattedrale di Rossano, monsignor Giuseppe Satriano era vicario generale della

diocesi di Brindisi-Ostuni. Ha studiato nel seminario regionale di Molfetta ed è sacerdote dal 1985;

nel 2006 si è iscritto all’Istituto "Regina Apostolorum" di Roma, dove ha conseguito la licenza in

Bioetica. Nella diocesi di appartenenza ha svolto molti incarichi, tra cui educatore e padre spirituale

nel seminario diocesano di Ostuni, insegnante di religione presso la scuola media "S. Giovanni

Bosco", il liceo scientifico e il classico di Ostuni; vicario della parrocchia Maria SS. Annunziata di

Ostuni; dal 1997 al 2000 sacerdote "fidei donum" in Kenya-Marsabit; dal 2001 al 2003 rettore del

seminario diocesano; dal 2003 vicario generale e vicario episcopale per il clero e la vita consacrata,

coordinatore dei sacerdoti missionari della Regalità, responsabile della formazione dei sacerdoti

giovani, delegato del consiglio Affari Economici, segretario generale del Sinodo Diocesano. Con

quest’ultima nomina episcopale, tutte le diocesi calabresi hanno il loro vescovo. Qualche mese

addietro, un altro sacerdote pugliese, monsignor Nunzio Galantino, è stato chiamato a guidare la

diocesi di Cassano allo Jonio.


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu